Corsi ECM - FAD 2014

della Fondazione IRCCS Ca’ Granda - Ospedale Maggiore Policlinico

Sito Web
Titolo Periodo Professioni
La Malattia Renale Cronica: eziologia, prevenzione e cura Corso Ecm FAD
La Malattia Renale Cronica: eziologia, prevenzione e cura
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/mrc
Tutte le professioni
 
La Vitamina del sole: importanza, dosaggio, supplementazione Corso Ecm FAD
La "Vitamina del sole": importanza, dosaggio, supplementazione
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/vitaminad
Tutte le professioni
 
Analisi del DNA: la nuova era del direct-to-consumer genetic testing Corso Ecm FAD
Analisi del DNA: la nuova era del direct-to-consumer genetic testing
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/dna
Tutte le professioni
 
Studi Clinici: come valutare le evidenze Corso Ecm FAD
Studi Clinici: come valutare le evidenze
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/ebm2013
Tutte le professioni
 
Aggiornamenti in materia di violenza sessuale, violenza domestica e loro protocolli sanitari Corso Ecm FAD
Aggiornamenti in materia di violenza sessuale, violenza domestica e loro protocolli sanitari
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/violenza2013
Tutte le professioni
 
Osteoporosi: prevenzione, diagnosi e terapia Corso Ecm FAD
Osteoporosi: prevenzione, diagnosi e terapia
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/osteoporosi
Tutte le professioni
 
Checkup-salute: fattori di rischio, analisi di laboratorio e prevenzione personalizzata Corso Ecm FAD
Checkup-salute: fattori di rischio, analisi di laboratorio e prevenzione personalizzata
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/checkup
Tutte le professioni
 
Pensiamoci prima: procreazione responsabile, rischio riproduttivo e consulenza preconcezionale Corso Ecm FAD
Pensiamoci prima: procreazione responsabile, rischio riproduttivo e consulenza preconcezionale
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/preconcezionale
Tutte le professioni
 
Dermatologia di base e diagnostica differenziale Corso Ecm FAD
Dermatologia di base e diagnostica differenziale
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/dermatologia
Medici e Farmacisti
 
Le Lesioni dell’occhio Corso Ecm FAD
Le Lesioni dell’occhio
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/oftalmologia13
Medici e Farmacisti
 
Guida teorico-pratica all'uso efficace di Pubmed ed altre risorse online Corso Ecm FAD
Guida teorico-pratica all'uso efficace di Pubmed ed altre risorse online
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/pubmed
Tutte le professioni
 
Nutrizione Salute Benessere Corso Ecm FAD
Nutrizione, Salute, Benessere
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/nutrizione
Tutte le professioni
 
La Radioprotezione nelle attività sanitarie: manuale informativo ad uso dei lavoratori Corso Ecm FAD
La radioprotezione dei lavoratori nelle attività sanitarie
ATTIVO
iscrizioni aperte

http://policlinico.ecmcampus.it/radioprotezione13
Tutte le professioni
 
Informatica per la salute Corso Ecm FAD
Informatica per la salute
ATTIVO
iscrizioni aperte
http://policlinico.ecmcampus.it/informatica
Tutte le professioni
 
Trapianti e donazione d'organi Corso Ecm FAD
Collana: "Trapianti e donazione d'organi: Una sfida culturale"
ATTIVO
iscrizioni aperte
http://policlinico.ecmcampus.it/trapianti12
Tutte le professioni
 


Avviato l'accreditamento nazionale dei Provider FAD


L'accreditamento dei provider nazionali ECM è stato avviato il 28 gennaio 2010 dall'Age.na.s (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) dopo che, nella riunione del 13 gennaio la Commissione Nazionale per la Formazione Continua aveva messo a punto il quadro operativo per il lancio definitivo del Nuovo Sistema ECM Nazionale secondo le line tracciate dall’accordo Stato Regioni del 5/11/09.
La scelta è stata quella di dare priorità all'accreditamento dei Piani Formativi basati sull'erogazione di corsi in modalità FAD riconoscendo l'importanza e l'urgenza, dopo anni di sperimentazione, dell'implementazione a regime di questa modalità formativa.

La Commissione ha predisposto "procedure atte a definire il procedimento di accreditamento provvisorio con ogni necessaria sollecitudine" precisando tuttavia che, nelle more del procedimento, l'erogazione dei corsi, anche se già precedentemente accreditati in ambito regionale rimane sospesa.

Tra i punti che devono ancora essere definiti dalla Commissione Nazionale ECM vi sono, tra l'altro la determinazione di criteri uniformi per l'attribuzione dei crediti in funzione delle caratteristiche dei contenuti formativi. Per ora è stato soltanto stabilito che il tempo dedicato alla presentazione del corso formativo deve essere esclusA?o dal conteggio delle ore ma non vengono forniti parametri più precisi.

Le Faq sono reperibili sul sito del Ministero all'indirizzo:
http://www.salute.gov.it/ecm/ecmimgs/C_18_primopiano_37_listafile_file_0_linkfile.pdf

Uno dei pilastri del nuovo sistema è il passaggio dall’accreditamento dei singoli eventi all’accreditamento dei stessi Provider, che diventano così i protagonisti di questa nuova fase evolutiva dell’ECM in Italia.

L’accreditamento dei provider operanti localmente è devoluto alle singole Regioni mentre, a livello nazionale è l’Age.na.s (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali ) ha gestire l’accreditamento dei provider multi-regionali o erogatori di corsi FAD.

Un altro elemento portante del nuovo sistema è la centralità della FAD, riconosciuta come strumento più moderno ed efficace per la realizzazione di una formazione di qualità verificabile a costi competitivi.
Per questo l’Age.na.s a partire dal 28 gennaio 2010 ha avviato prioritariamente la raccolta delle richieste di accreditamento dei Provider FAD.

Le regole per l’Accreditamento dei Provider, finalizzate all’accertamento qualitativo della formazione erogata sono oggetto di uno specifico Manuale di Accreditamento dei Provider
http://www.agenas.it/ecm/documenti/5.manuale_utente_ECM_-_Provider.pdf

I requisiti per l’Accreditamento includono sia caratteristiche relative all’offerta formativa proposta ( rilevazione della qualità percepita dai partecipanti, garanzie sull’effettiva partecipazione degli operatori alle attività formative e valutazione dell’apprendimento, indipendenza da interessi commerciali diretti o indiretti), sia caratteristiche strutturali, organizzative e tecnologiche.

Per quanto riguarda in particolare queste ultime viene richiesto un dettagliatissimo report sull’intero sistema informativo dedicato alla formazione (Server, Firewall, Router, VLAN, PBX, Dispositivi I/O ). E’ anche richiesta la nomina di un Amministratore di Sistema con qualifiche professionali adeguate, conformemente alle recenti pronunce e linee guida emanate dal Garante per la Privacy.

Ovviamente la necessità di tale infrastruttura che potrebbe risultare penalizzante per molte organizzazioni (si pensi ad esempio alla maggior parte delle Società Scientifiche) può essere soddisfatta mediante idonee convenzioni (che devono essere allegate alla documentazione per l’accreditamento) con aziende ICT in grado di fornire in outsourcing sia l’infrastruttura sia il know-how necessario alla sua gestione.

I requisiti minimi considerati indispensabili per lo svolgimento di attività formative per l’ECM sono A?stabiliti nel “Regolamento applicativo dei criteri oggettivi dell’accordo Stato Regioni del 5/11/09 per l’accreditamento” approvato il 13 gennaio 2010 dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua.
http://www.agenas.it/ecm/documenti/1.regolamento_provider.pdf

A breve l’Age.na.s inizierà l’esame della documentazione ricevuta per validare le diverse richieste di accreditamento. Contestualmente dovrebbero essere anche comunicati i costi relativi all’accreditamento, attualmente in fase di definizione.

Non è ancora possibile, al momento, dire con certezza quando verranno attivati i primi corsi FAD accreditati con il nuovo sistema, anche se sembrano ormai esistere tutte le premesse per ipotizzare realisticamente in tempi rapidi.



Il nuovo sistema di Formazione Continua in Medicina



Approvato dalla Conferenza Stato - Regioni il 5 Novembre 2009
Giovedì 5 novembre 2009, presso la Sala Riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma è stato approvato, dalla Conferenza Stato Regioni, il testo definitivo per la realizzazione del “ Nuovo sistema di formazione continua in medicina

Vengono gettate, cA?osì, le fondamenta di una profonda ristrutturazione del Sistema di Formazione Continua in Medicina, che, come ben evidenziato nell’intervento del Viceministro Fazio, durante il Forum ECM tenutosi a Cernobbio il 14-15 settembre 2009, deve avere come obbiettivo primario lo sviluppo delle capacità e delle conoscenze tecnico professionali degli operatori della sanità con il fine ultimo di rendere più efficiente il Sistema Sanitario Italiano nella sua interezza.

Una delle principali innovazioni è il passaggio da un sistema basato sull’accreditamento dei singoli eventi (16.000 eventi nel 2008) a uno invece fondato sull’accreditamento dei Provider, che diventano i protagonisti di questa nuova fase evolutiva dell’ECM in Italia.
I Provider (non più di 1500, secondo le stime presentate dalla dott.ssa Linetti), diventano pienamente responsabili dei propri prodotti formativi, assegnando direttamente i relativi Crediti ECM (indicatori della quantità di formazione/apprendimento fatta dagli operatori della sanità in campo ECM) ed impegnandosi a garantire la qualità, la trasparenza, la correttezza e l’efficacia dei prodotti erogati.

Le regole per l’Accreditamento dei Provider attraverso la verifica di standard predefiniti, che attestino la qualità della formazione erogata saranno oggetto di uno specifico Manuale di Accreditamento dei Provider che verrà pubblicato nei prossimi mesi.

Nello specifico, i A?requisiti d per l’Accreditamento dei Provider riguardano le caratteristiche strutturali ed organizzative, il rigore qualitativo nell’offerta formativa proposta (test di valutazione della qualità percepita dai partecipanti, garanzie sull’effettiva partecipazione degli operatori alle attività formative e valutazione dell’apprendimento) e l’indipendenza da interessi commerciali diretti o indiretti.

L’Accreditamento dei Provider a livello nazionale è affidato alla Commissione Nazionale per la Formazione Continua. A livello territoriale sono invece le Regioni, Province Autonome o gli Organismi da questi preposti, ad effettuare l’Accreditamento dei Provider con un orizzonte di intervento più limitato.

Nel caso in cui la richiesta iniziale di accreditamento venga accettata si ottiene un Accreditamento Provvisorio di durata 24 mesi, mentre l’Accreditamento Standard sarà di 4 anni.

E’ stato ufficialmente riconfermato che tutti i crediti formativi ECM attribuiti da Provider accreditati (anche a livello regionale) sono validi su tutto il territorio Nazionale e devono essere comunicati al termine di ogni programma all’Ente accreditante ed al COGEAPS.
Ogni Ente Accreditante dovrà ogni anno effettuare verifiche ispettive in almeno il 10% di tutti i Provider accreditati.

La FAD viene finalmente rivalutata e vengono evidenziati i numerosi vantaggi A?pratici ed economici di tale metodo formativo. Per i Provider FAD vengono, però, fissate regole più stringenti, riguardanti non solo i requisiti minimi già indicati per l’accreditamento ma la loro struttura formativa nella sua interezza.

Infatti il Provider FAD diventa il responsabile unico di fronte all’Ente accreditante, verso il quale dovrà dimostrare di poter garantire competenze specifiche sia di tipo clinico-assistenziali, sia tecnico-scientifiche, sia andragogiche ed editoriali queste ultime relative alle tecnologie di trasmissione che decide di utilizzare.
In particolare il Provider dovrà rispondere, eventualmente anche ‘a posteriori’ dell’attendibilità, serietà e eticità delle informazioni divulgate, che è tenuto a verificare dotandosi di un apposito Comitato Scientifico.

Nessun tetto massimo viene fissato per la FAD la quale potrà rappresentare la totalità della formazione acquisita da tutti gli operatori della sanità.

Altra questione particolarmente delicata è quella delle sponsorizzazioni. Il principio fondamentale più volte ribadito è che le sponsorizzazioni non debbano in alcun modo interferire sulla natura scientifica e sulla valenza formativa dei contenuti didattici.
A questo scopo viene vietato alle Case Farmaceutiche di svolgere direttamente la funzione di Provider o di controllare direttamente o indirettamente a livello societario i Provider stessi.

Vengono inolA?tre definite procedure più chiare e rigorose (dichiarazione esplicita del supporto economico ricevuto, autocertificazione riguardo al conflitto di interessi, test di valutazione per i partecipanti sulla percezione di eventuali influenze dello sponsor sui contenuti didattici, divieto assoluto di pubblicità di prodotti all’interno dei corsi, etc.) finalizzate a garantire un livello maggiore di trasparenza nei rapporti ed indipendenza dei Provider dai vari interessi economici e commerciali.

I poteri di controllo vengono affidati ad un Comitato di Garanzia che oltre a vigilare sulla corretta applicazione del Manuale di Accreditamento dei Provider sarà impegnato a controllare annualmente almeno il 25% dei provider che godono di sponsorizzazione.

Una nuova fonte di finanziamento dell’Ecm verrà attivata attraverso i Bandi per la sperimentazione che sosterranno i programmi formativi più avanzati. A questo scopo verrà utilizzata una parte dei contribuiti alle spese versati dai provider per gli eventi accreditati che confluiranno, d’ora in poi, nelle casse dell'Agenas e non più in quelle del Tesoro.

Viene ribadito l’obbligo per i liberi professionisti ad assolvere l'obbligo della formazione continua garantendogli allo stesso tempo delle agevolazioni sui costi sopportati.

L’elenco dei Provider accreditati sarà pubblicamente consultabile attraverso un “Albo Nazionale dei Provider ECM” la cui creazione verrà affidata alla Commissione Nazionale per la Formazione Continua che ne curerà anche l’aggiornamento sistematico.

In attesa della progressiva evoluzione del Sistema, che presupporrà l’introduzione di alcuni aggiustamenti, verrà mantenuto un doppio meccanismo di accreditamento (eventi e provider) che accompagnerà questa fase sperimentale dell’ECM in Italia alla sua meta conclusivo.

In allegato il testo completo approvato dalla Conferenza Stato - Regioni





Corsi ECM - FAD (Formazione a distanza) 2014

Per l'elenco degli eventi ECM residenziali consultare il portale EcmCampus




Powered by Doxea